Cambio di residenza in tempo reale

Ultima modifica 7 luglio 2022

Cambio di residenza in tempo reale

La dichiarazione di residenza deve pervenire all'Ufficio Anagrafe entro 20 giorni dalla data di effettivo trasferimento. Si invita a leggere la seguente sezione ed in caso di necessità contattare l’Ufficio Anagrafe.

COME:

La dichiarazione può essere presentata:

INDICAZIONI da seguire nella presentazione della dichiarazione, pena l’irricevibilità della stessa:

  • La dichiarazione va presentata su apposito modello, debitamente compilato e sottoscritto da tutti i maggiorenni;
  • Deve essere specificato un legittimo titolo di occupazione dell’immobile nell’apposita sezione a pagina 4.
  • Devono essere allegati documenti di identità di ogni persona coinvolta nella pratica.
  • Per i cittadini stranieri (unione europea ed extra ue) devono necessariamente essere soddisfatti i requisiti previsti dalla specifica normativa vigente.

Si raccomanda altresì di fornire un contatto telefonico.

Contestualmente alla dichiarazione deve essere presentata la DENUNCIA TARI.

Si informa che, ai sensi dell’art. 10 del vigente Regolamento per la disciplina della Tassa Rifiuti (TARI), nel caso di iscrizione anagrafica o di variazione di indirizzo nel Comune di Erba, è fatto obbligo di presentare l’allegata dichiarazione di inizio/variazione occupazione locali, in difetto della quale si procederà con l’accertamento d’ufficio degli spazi occupati e l’irrogazione della sanzione per infedele o omessa dichiarazione dal 50 al 100 per cento del tributo dovuto

Nel caso di presentazione di dichiarazione attraverso il portale ANPR, la denuncia tari deve essere presentata utilizzando il modello in calce a questa pagina, ed inviato a tributi@comune.erba.co.it

Si AVVISA inoltre che

  • in caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, che prevedono la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace tramite segnalazione alle autorità di pubblica sicurezza delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.
  • in caso di esito negativo degli accertamenti, ovvero di verificata assenza dei requisiti, sarà ripristinata la posizione anagrafica precedente.
  • che ai sensi del d.l. 28 marzo 2014 n. 47, convertito in legge n. 80 il 23 maggio 2014 "chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l'allacciamento a pubblici servizi in relazione all'immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge").